Collana Etnica Turchese – Zuni Nativi Americani

collar étnico

Showing all 21 results

  • Collana Etnica Turchese – Zuni Nativi Americani

    140,00 
    ANAC117

    Collana Zuni ad un filo.
    E’ realizzato con raffinati dischetti di conchiglia naturale e turchesi a cilindro, feticci animaletti in turchese stabilizzato: si riconoscono il colibrì, la tartaruga, l’orso, l’aquila Thunderbird, la iena, il pesce, le volpi, la lepre.

    La chiusura a coni è in argento.

  • Gioielli Etnici – Collana Zuni

    85,00 
    ANAC115

    Collana Zuni con animaletti feticcio in varie pietre colorate, completata da aquila Thunderbird centrale.
    Il filo è realizzato con finissime conchiglie naturali tagliate a dischetto come da loro tipica tradizione, la chiusura è in argento.

    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo o Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali. La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, a ognuno dei quali vengono attribuite delle peculiarità: i più comuni sono la Volpe e l’Orso, per la loro abilità nel pescare e nel cacciare, ma qualsiasi animale possiede le proprie caratteristiche.

  • Rosario Collana-amuleto a 33 grani

    90,00  -20%
    AYC263

    Collana-Amuleto realizzata con 33 grani di Rudraksha, termine sanscrito che deriva da Rudra = Shiva e Aksha = occhi (diametro grani 2cm ~).

    Questi semi, appartenenti ad una varietà di Elaeocaropus presenti in tutta l’area dell’Himalaya, del Nepal ed in molte altre zone del continente Asiatico, sono considerati curativi per la medicina ayurvedica e dotati di proprietà spirituali, sono di buon auspicio sia per gli Indù sia per i Buddisti.

    Sono distanziati tra di loro con dischetti di feltro.

  • Collana di straordinario Artigianato Africano

    440,00 
    AFC131

    Straordinaria ed importante Collana, caratteristica dell’artigianato africano.
    E’ interessante l’utilizzo di materiali così diversi tra loro, tra i quali il vetro, la conchiglia e la bachelite, che rendono comunque armonico e lineare l’effetto finale.

    Fin dall’antichità, i popoli di questi luoghi hanno utilizzato fonti diverse per creare i loro manufatti: tutto ciò si potesse infilare, fosse questo un materiale trovato in natura o realizzato dall’uomo, è da sempre stato impiegato nel design dei monili.
    Ogni pezzo ha in sé un significato simbolico di protezione e talismano, ed ecco allora le conchiglie Cauri, provenienti dall’Oceano Indiano e molto rare, usate sia come moneta sia come gioiello, e considerate dei porta fortuna; il vetro, importato dall’Europa e lavorato poi in loco, ottenuto riutilizzando vecchie bottiglie, dove è il colore ad acquisire poteri magici per le varie popolazioni locali. In questo oggetto specifico, è bellissimo il modello che ne è derivato, leggermente degradante, con la parte centrale arricchita da elementi diversi, sia nella forma che nei materiali, dove spiccano i vecchi vetri, usurati e sbrecciati – e proprio per questo motivo preziosi -, le conchiglie intere, le sfere in terracotta incisa, le paste vitree e murrine coloratissime e dai disegni ineguali.
    La parte terminale è finita da un piccolo cordone attorcigliato e chiuso da una murrina di vetro come di bottone.
    Oggetto di forte impatto, è sicuramente unico nel suo genere, data la grande varietà di elementi da cui è composto, tutti con una storia ed un fascino che pochi altri gioielli possono vantare.

  • Collana Del Mali con vecchie Murrine

    1.500,00 
    AFC132

    VENDUTA – SOLD OUT – VENDIDA

    Bellissima Collana di vecchie murrine in vetro millefiori realizzate a Venezia verso la metà dell’800 ed esportate in Africa per il mercato locale dove, oltre che per creare collane, venivano utilizzate come moneta di scambio.

    Gia dal 1200 Venezia produceva, come altre città, perle di vetro e nel XVI secolo divenne il centro più importante in europa nella fabbricazione di tali elementi. Successivamente, le subentrarono l’Olanda e poi la Cecoslovacchia. Abbinate alle perle a tubicino, troviamo le sfere con il tipico disegno floreale dipinto, anch’esse molto ricercate ed apprezzate quasi quanto la grossa perla a rosetta centrale Chevrau con i tradizionali colori blu, rosso e bianco. A completare il tutto, vecchie sfere in argento lavorate a mano, probabilmente recuperate da una ancora più antica collana. Le perle sono montate su un filo di seta che, grazie ai nodi scorsoi, permette di modificare la lunghezza.

    Lunghezza massima 80 cm
    Perla centrale 3,2 x 2 cm
    Perle millefiori da 4 a 3,2 cm
    Perle a sfera diamentro 1 cm

  • Collana Artigianato Tuareg con Croci di Ingall

    270,00 
    AFC121

    Collana di tipico artigianato Tuareg tradizionalmente realizzata con perline di vetro ed argento.
    Nella parte centrale, cinque pendenti a Croce di Ingall alternati a sei elementi decorativi la completano ed abbelliscono.

    Le croci Tuareg non hanno nulla in comune con quelle cristiane. Quelle Tuareg sono considerate dei potenti talismani, sono solitamente donate dal padre al figlio e prendono il nome dalle oasi situate tra Agadez e i monti dell’Hoggar, a nord. Sono sempre in argento, il metallo preferito dai Tuareg perchè ‘metallo del Profeta’.

  • Gioielli Turkmenistan | Vecchia Collana Tekke o Teke

    460,00 
    AYC206

    Originale vecchia Collana composta da placche sbalzate e decorate con motivi floreali ricorrenti, abbinate ad un semplice elemento centrale con incastonata una cornalina tagliata a mano.

    Al centro figura il tipico pendente a triangolo con incisioni e decorazioni a vermeil, caratteristiche dell’artigianato Tekke o Teke, dal quale scendono sette catenine con gocce, considerate come protezioni contro gli spiriti maligni. La cornalina, dal bel colore intenso, è da sempre utilizzata come materiale curativo e protettivo grazie alle sue proprietà.

    La catena di base è completamente realizzata a mano.

    Diametro piastre cm 3,2
    Dimensioni cornalina cm 2,2×1,6
    Dimensioni pendente a triangolo cm 5,7×5,2
    Lunghezza pendenti cm 4,5

  • Collana con piastrine a simbolo religioso

    20,00 
    AYC182

    Essenziale collana in metallo anallergico arricchita da undici piccoli ciondoli a tema religioso: Croci, Buddha, Mano di Fatima, Madonna …

    Dimensioni ciondoli: da 1 a 2,4 cm

  • Artigianato Oriente | Collana etnica in legno

    28,00 
    AYC178

    Bella, leggera e colorata collana in legno realizzata con elementi di tagli differenti nelle tonalità turchese-azzurro-blu: a filo unico nella parte posteriore, più ricca sul davanti.

  • Dal Marocco Collana artigianale in bachelite

    55,00 
    AFC95

    Collana di artigianato tipico realizzata con tagli diversi di bachelite.

    Gli inframmezzi ed il bottone di chiusura sono in ottone.

  • Collana in osso dipinto con tinture vegetali

    40,00 
    AFC96

    Collana artigianale realizzata con tagli in osso dipinto con tinture vegetali e dettagli in ottone.
    Ora disponibile 108 cm in lunghezza.

  • India | Collana etnica di artigianato Naga in conchiglia bianca

    95,00 
    AYC169

    Lineare collana in conchiglia di artigianato Naga, composta da sottili rondelle tagliate artigianalmente e dalla dimensione leggermente degradante. La parte posteriore è finita con elementi in pasta di vetro che ricordano il turchese e la corniola per i loro colori.

    Le conchiglie vengono utilizzate per realizzare molti gioielli ed elementi decorativi per il loro valore simbolico: essendo un materiale pregiato e prezioso e non facile da reperire, erano considerate prerogativa e privilegio delle famiglie più in vista.

    I Naga, antica popolazione montana dell’India nord-orientale e del nord-ovest della Birmania, costituiscono uno dei pochi gruppi all’interno del quale si sono fuse insieme più razze, dalle autoctone paleoindocinesi a genti Tibeto-Birmane: divise in numerose tribù dove prevale l’ordine matrilineare, sono altresì molto diverse culturalmente, questo in seguito alle notevoli infIuenze delle genti vicine, quali Indù, Cinesi, Tibetani e Birmani. Le tribù erano suddivise in clan, ed ognuno di questi abitava il proprio villaggio: dal carattere decisamente guerriero ed avversi a qualsiasi tipo di regola e religione, si coalizzavano unicamente in caso di guerra. Solo all’inizio del XX secolo cedettero le loro tradizioni di fronte ai missionari Cristiani, abbandonando le originarie usanze quali la caccia ed il culto dei crani così come i sacrifici dei prigionieri di guerra.

  • Collana del Mali in pasta di vetro e murrine

    125,00 
    AFC86

    Collana in pasta di vetro, materiale caratteristico dell’artigianato Africano, realizzata a cinque fili di differenti lunghezze, dai 90 ai 110 cm circa, di un bel colore giallo, nei quali spiccano sette elementi più importanti in vecchie murrine, belle per l’abbinamento delle tonalità e per la tipica forma a cilindro.

    Interessante la parte terminale della collana dove, come chiusura, sono state utilizzate altre due murrine che fungono da elemento decorativo.

  • Collana con sapore etnico Africano in paste vitree

    55,00 
    AFC19A

    Collana morbida indossabile lunga o a più giri del collo, realizzata con paste vitree in tonalità ametista e giallo alternate a pepite irregolari in alluminio dorato.
    Il gancio a chiusura è in ottone anallergico.

  • Collana Africana Berbera con spirali

    250,00 
    AFC77

    Collana di artigianato tradizionale Berbero, realizzata completamente in Argento massiccio.
    Il motivo ricorrente, sia nei pendagli sia negli elementi che compongono la catena, è a spirale, simbolo di infinito e eternità.

  • Vecchia Collana di dote Africana Berbera in Bachelite

    1.320,00 
    AFC69

    VENDUTA – SOLD OUT – VENDIDA

    Spettacolare vecchia Collana di dote Berbera in Bachelite, importante sia per la sua dimensione sia per il valore che comunica come status sociale: la bachelite, nata nei primi anni del secolo scorso e commercializzata in grande quantità in Europa e negli Stati Uniti intorno agli anni ’20, è un materiale sintetico estremamente versatile ed adatta a diversi usi, dalla fabbricazione di componenti per le parti elettriche all’oggettistica e bigiotteria, imitando essa in maniera accurata sia l’Ambra sia l’Avorio sia la Tartaruga, tutti materiali pregiati ed in alcuni casi vietati e quindi irreperibili.

    Per le popolazioni Berbere della zona dell’Atlante e per gli Etiopi, l’Ambra è il materiale protettivo per eccellenza, usato come scudo e difesa grazie alle sue proprietà magiche e profilattiche. Annoverate come uno dei più importanti gioielli di dote, le collane in Ambra hanno sempre avuto un alto costo commerciale: per questo, nelle famiglie con poca disponibilità economica, si ovviava procurandosi monili in bachelite, dall’identico aspetto e valore simbolico, ma meno costosi, ed ai quali venivano attribuite le stesse qualità del materiale autentico.
    Questa prestigiosa collana, risalente agli anni ’30 circa, è un esempio di quanto fosse importante indossare oggetti di questo tipo per le donne del luogo; oggigiorno può sicuramente entrare a far parte di una propria collezione.

    Il diametro dei singoli elementi che compongono la collana varia dai 2 ai 4,5 cm.

  • Vecchia Collana Berbera con Corallo rosso e nero

    1.400,00 
    AFC54

    VENDUTA – SOLD OUT – VENDIDA

    Stupenda Collana vecchia Berbera.
    Unisce i tre materiali tradizionali di questo artigianato, il Corallorosso e nero – e l’Argento.
    Considerato da sempre una protezione, il Corallo Rosso è stato ricercato ed utilizzato per la creazione di gioielli tipici, scelto per le sue proprietà profilattiche, antiemorragiche e perchè favoriva la formazione di latte materno.

    Il Corallo nero, altro straordinario elemento naturale, è usato contro il malocchio per il suo colore.
    L’Argento, metallo del profeta associato alla luna, arricchisce la collana con sfere che si alternano ai due Coralli, interamente decorate con una lavorazione a filo intrecciato, alla quale si aggiungono piccole borchie lucide, retaggio delle antiche punte protettrici.
    La collana termina con due coni allungati in Argento ed una catenella per regolarne la lunghezza.
    Monile di grande eleganza ed equilibrio, risulta molto leggera da indossare e per questo ancor più apprezzata.

  • Collana Afgana prevalentemente in Giada

    125,00 
    AYC42

    Collana Afgana con cilindri di Giada e piccole boules in Corniola.
    I pendenti finali, sempre in Giada, sono intagliati a forma di pesce, motivo ricorrente lungo tutta la collana.

    L’elemento presente in argento, è decorato con una losanga per tutta la circonferenza, ed assieme al ciuffo di pendenti è complessivamente lungo 10 cm.

  • Introvabile vecchia Collana con motivo dei pavoni

    830,00 
    AYP145

    Bellissima ed introvabile vecchia Collana in Argento con Turchesi incastonati.
    Il motivo rappresenta le code di due pavoni contrapposti, elemento decorativo molto frequente.
    Nell’Asia Centrale il pavone rappresenta il cosmo, e le sue ali ocellate le stelle.

    Il tutto è abbellito dai pendenti a catena in Madreperla e Corallo, con pendente centrale che misura H.10 x 5,5 cm.

  • Vecchia Collana Africana con boules di argento ‘Berr Koisse’

    1.800,00 
    AFC11

    Bellissima e importante vecchia Collana tipica della regione di WeloCorno d’Africa – formata da grosse sfere d’Argento decorate Berr Koisse.
    Solitamente si indossano due sole sfere che fungono da parte centrale in una semplice collana di perline di vetro.

    Ricercata e preziosa è dunque questa collana interamente composta da sole boules in argento.

  • Collana Sudafricana con motivo a lisca di pesce

    49,60 
    N005

    Collana in ottone, composta da una parte rigida posteriore e da cinque elementi, nella parte centrale, a forma di lisca di pesce con dettagli in rame.
    La catenella finale permette di regolarne la lunghezza.