Gioiello Etnico Etiope

artigianato etnico

Showing 1–60 of 87 results

  • Gioiello Etnico Etiope

    113,00 
    AFGR26

    Croce Etiope con Icona apribile a libro e dipinta all’interno con soggetti religiosi.
    Si riconoscono da un lato San Giorgio a cavallo, dall’altro una scena della Natività.
    Appartenenti alla Chiesa Ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei Santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina. Una delle più alte manifestazioni di questa rispettosa arte sono appunto le icone, dipinte da semplici preti e monaci nei monasteri Copti. I soggetti prediletti sono la Madonna, Cristo ed i Santi, tra i quali il più celebrato è San Giorgio, patrono d’Etiopia, raffigurato che combatte il drago. Quella delle icone Etiopi è una pittura assolutamente unica in tutta l’Africa, che nel corso del tempo ha subito influenze così diverse, dalla Bizantina all’Armena, a quella Siriana, Palestinese, Italiana ed Indiana, da renderne esclusivo lo stile, dalle forme armoniche ed in continuo cambiamento. Nel ritrarre questi delicati soggetti sono stati di fatto due i periodi più significativi, un primo di tradizione medioevale, con raffigurazioni piatte, senza prospettiva, con schemi abbastanza rispettati, quali il colore del viso dei santi, o bianco o rosa, e del diavolo, solo nero, ed ancora i buoni ritratti di faccia o al massimo di tre quarti, mentre i malvagi sempre di profilo. In seguito, oltre a rappresentazioni religiose, si iniziarono a dipingere anche temi naturalistici, con vedute legate alla regina di Saba, scene di caccia e conviviali.

  • Sciarpa Etnica Seta

    60,00 
    ALS199

    Bellissima Sciarpa in seta leggera.
    In organza e shantung, è tessuta a mano a telaio con disegno ‘madras’, tinta con colori naturali e vegetali nelle tonalità del rosso e verde. I colori sono molto tenui e impreziositi dal filato oro che rende le sfumature cangianti.

    La tessitura a telaio è realizzata con maestria da tessitrici/tessitori che si tramandano il lavoro da generazioni.
    TESSITURA A MANO SU TELAIO LEGNO

  • Gufo di Turchese provenienza Afghanistan

    280,00 
    AYH90

    Gufo scolpito in unico pezzo di turchese naturale, opera di artigiano afghano fine anni 90.
    Bellissimo il turchese utilizzato con in parte le sue venature dendritiche brune e le colorazioni sul verde dovute alla presenza di rame all’interno del minerale, unite all’abilità di realizzazione nel modellare e scolpire l’oggetto senza strafare, rendono questo gufo realistico ed in unico esemplare.

    Oggetto da collezionista.

  • Dromedario di Turchese provenienza Afghanistan

    680,00 
    AYH89

    Dromedario scolpito in unico pezzo di turchese naturale, opera di artigiano afghano fine anni 90.
    Bellissimo il turchese utilizzato con le sue venature dendritiche brune, che unito all’abilità di realizzazione nel modellare e scolpire l’oggetto senza strafare, rendono questo dromedario realistico ed in unico esemplare.

    Oggetto da collezionista

  • Maschera teatro Noh Giapponese – Onna

    23,00 
    AYH88

    Il Nō è una forma di teatro giapponese, che si distingue per l’utilizzo di particolari maschere.

    ONNA – MASUJYOappartiene alla categoria delle maschere femminili, che rappresentano la donna nelle diverse età della vita, dalla gioventù sino all’età avanzata; le molteplici espressioni del viso ne caratterizzano il significato mostrando i differenti stati d’animo.

  • Maschera Teatro Noh Giapponese – Okina

    23,00 
    AYH87

    Il Nō è una forma di teatro giapponese, che si distingue per l’utilizzo di particolari maschere.

    OKINAcategorie di maschere che raffigurano gli uomini anziani e venerabili. Si presentano con le rughe pronunciate in fronte e sono considerate maschere raffinate ed eleganti; la barba lunga è simbolo di longevità, mentre la dolcezza e la beatitudine del sorriso inducono alla pace e all’abbondanza, alla prosperità e alla lunga vita per le giovani generazioni.

  • Maschera Teatro Noh Giapponese – Hannya

    16,50 
    AYH86

    Il Nō è una forma di teatro giapponese, che si distingue per l’utilizzo di particolari maschere.

    HANNYAMaschera tipica della tradizione giapponese del teatro Nō, rappresenta la gelosia femminile, distruttiva e autodistruttiva. Hannya era una donna molto bella, elegante nei modi e con incantevoli occhi, ma la gelosia nei confronti del suo amato la portò a barattare con uno spirito dell’acqua il suo bel viso con uno orribile, in cambio dell’immortalità.

  • Maschera Teatro Noh Giapponese – Tengu

    23,00 
    AYH85

    Il Nō è una forma di teatro giapponese, che si distingue per l’utilizzo di particolari maschere.

    TENGUmaschera tra le più popolari della tradizione giapponese: i tengu vivono nelle foreste, hanno sembianze di uomini-uccello, solitamente di colore rosso, con un grande e lungo naso. Comunemente sono considerati maestri saggi ai quali si deve rispetto, questo perché ogni loro azione è mossa da un buon proposito. I tengu sono anche fortemente avversi a tutte le forme di arroganza e di pregiudizio, particolarità che si concretizza nel loro naso; per i buddisti, sono considerati protettori del Dharma.

  • Mexico – Messico – Milagros, ex voto

    AXGR00

    Ex-voto, milagro – miracolo in spagnolo – in lamina di latta, ‘hojalata’, dipinta a freddo, artigianato tipico della zona di Oaxaca.

    – cuori da appendere o con altri utilizzi, orecchini da indossare –

    cuori disponibili online

  • Postales Messicano ‘Dia de los muertos’

    8,00 
    AXGR41

    Postales originale del Messico che riproduce un soggetto riconducibile al ‘Dia de los muertos’.

    E’ fornito di sua busta in color avana.

    Rest Ye Merry, Dia de los muertos

  • Postales Messicano con dipinto di Diego Rivera

    8,00 
    AXGR40

    Postales originale del Messico che riprende uno dei soggetti dipinti dal pittore e muralista Diego Rivera.
    E’ completo di sua busta color avana.

  • Calavera decorata Dia de los muertos

    25,00 
    AXGR38

    Teschietto in terracotta dipinto a mano, tipico dello stato del Guerrero nella regione sud-ovest del Messico.
    Soggetto tradizionale presente in tutta la cultura messicana, il teschio, calaveras, viene riprodotto e realizzato nei modi e con i materiali più svariati, creato da semplici artigiani sino ai più rinomati artisti, che hanno portato questo elemento popolare a livelli di grande rilievo, conosciuti in tutto il mondo.

    Per saperne di più sulla simbologia del teschio

  • Messico | Ex-voto ‘Milagro’ cuore specchio con fiori

    15,00 
    AXGR34

    Ex-voto, milagro – miracolo in spagnolo – con specchio – in lamina di latta, ‘hojalata’, dipinta a freddo, artigianato tipico della zona di Oaxaca (si può appendere).

  • Tessuti Indiani | Pareo-Stola in Cotone

    34,00 
    ALS166

    Bel pareo-stola in stoffa di puro Cotone, morbida e leggera, stampata con motivo regolare longitudinale a creare un gradevole effetto decorativo.

    Modello adatto sia da donna sia da uomo.

    E’ possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Piccolo Budda pensante e sorridente

    13,00 
    AYH14

    Grazioso Buddache pensa‘ o ‘sorridente‘ in oxolite.

    Si prega indicare la versione desiderata nel paragrafo NOTA al momento dell’acquisto.

  • Gioielli etnici – Braccialetto con pietre dure

    28,00 
    AXB85

    Braccialetto (sia da uomo che da donna) con cinque piccole pietre – tre spiney oyster e due di crisocolla – realizzato con filo di nylon brasiliano incerato e annodato le cui estremità incrociandosi e scorrendo tra di loro, permettono di indossarlo e regolarlo a misura – da un diametro di 4,5 cm ad un massimo di 8,5 cm -.

  • Sciarpa lana di yak – colore rosa-fucsia

    40,00 
    ALS156

    Morbida e colorata Sciarpa in lana di yak, lavorata e tessuta artigianalmente e tinta con colori vegetali nelle  sfumature di un bel rosa-fucsia, arricchito elegantemente con filo giallo.

    Lo yak, il cui nome significa ricchezza ed è conosciuto anche come bue tibetano, è un grosso mammifero della famiglia dei bovini che allo stato brado vive sull’altopiano tibetano, nel Pamir e nella zona himalayana sino ai 6000 metri, mentre allevato è presente in un’ampia area dell’Asia Centrale.

    Utilizzato dall’uomo sin dall’antichità sia come animale da lavoro sia per il latte, la carne e la lana, lo yak è stato di recente introdotto nel nostro paese, grazie soprattutto all’iniziativa di R. Messner che alleva mandrie a Solda e nel Cadore.

    La fibra ottenuta dal suo pelo, che lo yak perde naturalmente all’inizio della primavera avendo esso un foltissimo mantello, è un ottimo filato utilizzato per realizzare capi di abbigliamento come coperte ed articoli per la casa.
    Lo yak, animale sacro in Tibet, in questo modo non è sottoposto a pratiche violente e dolorose per la raccolta del suo pelo, il che rende questi prodotti liberi dai maltrattamenti nei confronti dell’animale, oltre che offrire lavoro ad interi villaggi.

    È possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Fermacapelli Orientale in Ebano e Argento

    60,00 
    YF07

    Fermacapelli utilizzabile anche per acconciatura, impreziosito dalle decorazioni in argento sul terminale e sul puntale.

  • Sciarpa lana di yak tibetano

    40,00 
    ALS155

    Morbida e colorata Sciarpa in lana di yak, lavorata e tessuta artigianalmente e tinta con colori vegetali nelle belle sfumature soft del rosso, arancio e viola a più tonalità.

    Lo yak, il cui nome significa ricchezza ed è conosciuto anche come bue tibetano, è un grosso mammifero della famiglia dei bovini che allo stato brado vive sull’altopiano tibetano, nel Pamir e nella zona himalayana sino ai 6000 metri, mentre allevato è presente in un’ampia area dell’Asia Centrale.

    Utilizzato dall’uomo sin dall’antichità sia come animale da lavoro sia per il latte, la carne e la lana, lo yak è stato di recente introdotto nel nostro paese, grazie soprattutto all’iniziativa di R. Messner che alleva mandrie a Solda e nel Cadore.

    La fibra ottenuta dal suo pelo, che lo yak perde naturalmente all’inizio della primavera avendo esso un foltissimo mantello, è un ottimo filato utilizzato per realizzare capi di abbigliamento come coperte ed articoli per la casa.
    Lo yak, animale sacro in Tibet, in questo modo non è sottoposto a pratiche violente e dolorose per la raccolta del suo pelo, il che rende questi prodotti liberi dai maltrattamenti nei confronti dell’animale, oltre che offrire lavoro ad interi villaggi.

    È possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Messico | Ex-voto ‘Milagro’ cuore rosso con chiave

    20,00 
    AXGR27

    Ex-voto, (cuore da appendere) milagro – miracolo in spagnolo – in lamina di latta tridimensionale, ‘hojalata’, dipinta a freddo, artigianato tipico della zona di Oaxaca.

  • Messico | Ex-voto ‘Milagro’ cuore cupido

    13,00 
    AXGR24

    Ex-voto, (cuore cupido da appendere) milagro – miracolo in spagnolo – in lamina di latta, ‘hojalata’, dipinta a freddo, artigianato tipico della zona di Oaxaca.

  • Messico | Ex-voto ‘Milagro’ cuore giallo-rosso-blu con freccia

    6,00 
    AXGR30

    Ex-voto, milagro – miracolo in spagnolo – in lamina di latta, ‘hojalata’, dipinta a freddo, artigianato tipico della zona di Oaxaca (si può appendere).

  • Aquila di Lapislazzuli provenienza Afghanistan

    750,00 
    AYH84

    Stupenda Aquila scolpita in unico pezzo di lapislazzuli, opera di artigiano afghano fine anni 90.
    Le sue proporzionate dimensioni e la presenza di una venatura bianca quasi marmorea (tipica presenza nel vero lapislazzuli) unite all’abilità di realizzazione nel modellare e scolpire l’oggetto senza strafare, rendono quest’aquila estremamente realistica e affascinante, evocativa di questo paese martoriato che trova da sempre nell’utilizzo del lapislazzuli ispirazione al suo artigianato ed arte.

    Oggetto da collezionista.

  • Artigianato tibetano buddista

    105,00 
    AYH80

    Splendido bauletto in legno decorato e dipinto a mano anche in rilievo, con raffigurazione di divinità buddhista tibetana irata.
    L’interno è dipinto all’anilina di un bellissimo ed affascinante colore rosso violaceo.

  • Arte Huichol dal Messico – Aquila ‘Thunderbird’

    250,00 
    AXGR22

    Stupendo oggetto di artigianato artistico Huichol che riproduce l’uccello Thunderbird, nella mitologia di molte popolazioni indigene native americane considerato massima espressione soprannaturale di potere e forza.

    L’anima del manufatto è in legno rivestito di cera sulla quale manualmente sono attaccate le perline di vetro colorate (lavorazione tipica dell’arte degli Huicholes) che lo disegnano, dipingono e valorizzano rendendolo un oggetto vivace, significativo e di buon auspicio; da collezionista. Tenere lontano da fonti caloriche.

    I Huicholes sono un gruppo etnico che vive nel Messico centro-occidentale, in una regione impervia che interessa più stati. Proprio per aver sempre abitato territori di difficile accesso gli Huicholes sono riusciti spesso ad evitare lo scontro con altre popolazioni limitrofe o colonizzatrici, sia locali che europei (spagnoli), ed hanno mantenuto nel corso dei tempi i loro usi, costumi e credenze antichissime, che oggi ci fanno conoscere attraverso il loro originale artigianato.

  • Sciarpa Lana con tradizionali motivi Suzani

    64,80  -40%
    ALS149

    Sciarpa in pura lana dall’esclusivo modello.
    Su base viola/lilla il disegno realizzato a ricamo sempre in lana, riprende i tradizionali motivi Suzani, creati in rilievo e con colori in contrasto che spiccano sul fondo uniforme.

    L’arte del ricamo Suzani è tipica dell’Asia Centrale, di paesi quali l’Uzbekistan ed il Kazakistan, anche se la spettacolarità di manufatti realizzati ha influenzato la creatività degli artigiani dei paesi circostanti. In Persiano la parola Suzani significa ago ad indicare la tecnica di lavorazione impiegata per l’esecuzione di questi splendidi prodotti: con un filo di lana o seta, la tela di cotone viene ricamata sia a punto festone sia a catenella, utilizzando filati dagli sgargianti colori. I motivi decorativi sono solitamente floreali, con ricami di foglie, fiori e tralci scelti in contrapposizione all’arido e brullo ambiente naturale tipico della zona; raramente si possono avere figure di animali, quali pesci ed uccelli. Ricorrenti sono invece i decori a germoglio di palma, rose e melograni, simbolo di prosperità e lunga vita come anche grandi medaglioni che rimandano alla forma del mandala e che anticamente erano collegati al sole ed alla luna.

    Artigianato tipico di produzione femminile, i tessuti Suzani venivano preparati dalle spose come parte della loro dote e donati poi al futuro marito il giorno delle nozze.

    È possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Borsa Hmong – minoranza etnica Cinese

    125,00 
    ALS139

    Bellissima e capiente Borsa di artigianato Hmong realizzata con tessuto tipico ricamato sui bei toni amalgamati del rosso, arancio, verde e neutro.

    I manici – altezza 30 cm -sono formati da grossi cordoni in tessuto microfibra colore marrone ed ai lati è agganciata la tracolla, eventualmente staccabile. La borsa è foderata e chiusa in alto da una cerniera: all’interno si trovano piccole tasche.

    ‘I Hmong: minoranza etnica cinese che nei secoli passati si è spostata dal proprio luogo d’origine andando a popolare le regioni del Vietnam, Laos e Thailandia. Pur mantenendo un ceppo comune, nel tempo i Hmong si sono mescolati ed integrati con le popolazioni autoctone già esistenti, introducendo le proprie usanze ed i propri costumi – soprattutto per quanto riguarda la ricchezza dei dettagli, in particolare visibile nell’arte manifatturiera degli abiti tradizionali.’

    I HMONG

  • Braccialetto Etnico Nepal

    79,50 
    AYB384

    Bracciale elastico.
    E’ composto da un mix di elementi tra i quali spiccano un importante turchese –  2,8 x 1,7 x 1,2 cm – con distanziali in argento, perle e cilindri sempre in turchese e boules in legno

  • Statuetta che rappresenta un dromedario

    50,00 
    AFGR25

    Dromedario, statuetta in ottone lucidato. 
    Il dromedario, animale fondamentale nella cultura Sahariana, e che permette all’uomo la sopravvivenza in questo austero ambiente, non è utile solo per il lavoro che svolge ma è importante in quanto caricato di significato; infatti può essere dote per un matrimonio, risarcimento nei casi di omicidio, considerato abbellimento ed un tesoro per le tribù locali. E’ simbolo di orgoglio, benessere, ricchezza, resistenza e fiducia.

  • Statuetta che rappresenta una giraffa

    44,50 
    AFGR24

    Deliziosa statuetta che rappresenta una giraffa, animale esotico da sempre emblema dell’Africa.

    Le sue proporzioni, sopratutto la lunghezza del collo, sono state motivo di curiosità; per questo, è vista come simbolo della visione amplificata della realtà mantenendo però la concretezza.

  • Artigianato Africano | Gufo in pietra lavica

    40,00 
    AFGR23

    Gufo stilizzato in pietra lavica bruciata ed incisa a mano, tipico artigianato delle tribù Tuareg.

  • Stola in tulle completamente ricamata a mano

    108,00 
    ALS135

    Straordinaria Stola in tulle completamente ricamata a mano con lineare motivo a cerchi completato dall’alto bordo a disegni floreali.

    Il tutto è giocato sul brillante colore del tessuto di base, blu elettrico, e dei ricami dalle smaglianti tonalità, che abbinati creano un cromatismo davvero unico.

    Per la sua leggerezza è possibile utilizzarla anche come Sciarpa.

    INDIA – Tessuti, Sciarpe, Stole, Parei e altro

  • Sciarpa in cotone Thailandese

    24,00 
    ALS130

    Sciarpa in cotone tessuta a mano a telaio. Il filato, tinto a pigmenti naturali dalle colorate tonalità, è brillante con sfumature raffinate.

    E’ possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Sciarpa in Cotone Thailandese

    24,00 
    ALS131

    Sciarpa in cotone Thailandese tessuta a mano nel classico punto tela, abbinando filo blu elettrico al beige e nero: ne nasce un modello semplice ma d’effetto per il contrasto dei colori.

    E’ possibile lavare a mano questo tessuto, con acqua fredda e detersivo neutro, non lasciandolo ammollo e sciacquandolo poi con acqua corrente.

  • Artigianato orientale del Triangolo d’Oro

    14,00  -30%
    ALS122

    Sottile cordoncino in cotone nero o colorato finito alle due estremità con pompon in lana, elemento decorativo ricorrente in tutto l’artigianato del Triangolo d’Oro – Thailandia, Laos, Birmania.
    Può essere utilizzato come collana, cintura, legaccio per i capelli, come accessorio in genere.

    Diametro ponpon 2 cm

  • Decorazione Lisu, gruppo etnico Tibeto-Birmano

    160,00 
    ALS121

    Originale vecchia Cintura Lisu in cotone con pompon multicolori in lana.

    Abbinata originariamente all’abito tradizionale, è senza dubbio un bellissimo elemento decorativo da utilizzare come girocollo, o semplicemente oggetto da collezione oramai introvabile. I Lisu, o Lisho, sono un gruppo etnico di montagna, appartenenti alla famiglia Tibeto-Birmana, che vive presso il confine tra Birmania e Cina, in Thailandia e nell’Arunachal Pradesh, stato dell’estremo nord-est dell’India.

  • Ohm o Om – Sillaba Mantrica Tibetana

    20,00 
    AYH74

    Ohm o Om da appendere.
    Sillaba mantrica tibetana, si pronuncia nel momento in cui l’Assoluto diventa parte dell’anima umana, qui è rappresentato come oggetto.

    ALTRI OHM

  • Bracciale di Osso

    23,80  -30%
    AYB355

    Grazioso Bracciale elastico realizzato con fini dischetti del diametro di 1,2 cm cadauno, in osso chiaro e scuro.

  • Rosario Buddista Mala con 108 grani Osso dipinto

    38,00 
    AYC233

    Rosario Buddista completo di 108 grani (diametro 6 mm) in osso dipinto con occhi di tipo dzi.

    Per saperne di più sul Rosario Buddista

  • Statuetta di Amitabha – il Buddha più antico tra i Dhyani Buddha

    105,00 
    AYH63

    Statuetta in rame di Amitabha, il Buddha più antico tra i Dhyani Buddha.

    Di colore rossocome nella tradizione tibetana e mongola – che gli deriva dalla Sillaba Hrih, è spesso rappresentato nella posizione del diamante.

    Suo veicolo è il pavone, ed il loto il suo simbolo, le sue mani sono del Dhyanimudra. Se rappresentato sugli stupa, la sua direzione è l’ovest.
    Buddha molto venerato, a lui si rivolgono tutti coloro che vogliono raggiungere la salvezza.
    Il suo nome significa ‘Luce senza limiti’

  • Artigianato Indiani d’America | Dreamcatcher o Acchiappasogni

    48,50 
    ANARG25

    Originale autentico Navajo DreamcatcherAcchiappasogni.
    E’ realizzato artigianalmente a mano ed ha legato un cristallo di quarzo ialino.

    La storia del Dreamcatcher è una delle più dolci nella mitologia dei nativi americani, poichè l’oggetto veniva posto sopra la culla di un infante.

    La rete che caratterizza questi manufatti avrebbe poi filtrato i suoi sogni lasciando passare solo quelli belli attraverso le aperture all’interno del cerchio.

    Il Dreamcatcher viene tenuto appeso per tutta la vita della persona che lo possiede ed i suoi poteri vanno a mano a mano aumentando grazie a feticci e oggetti personali che vanno ad arricchirne il contenuto.

    DREAMCATCHER o ACCHIAPPASOGNI

  • Artigianato Indiani d’America | Dreamcatcher o Acchiappasogni

    48,50 
    ANARG24

    Originale autentico Navajo Dreamcatcher realizzato a mano, con legata una punta di freccia in selce – ad indicare la giusta direzione.

    La storia del Dreamcatcher è una delle più dolci nella mitologia dei nativi americani, poichè l’oggetto veniva posto sopra la culla di un infante.

    La rete che caratterizza questi manufatti avrebbe poi filtrato i suoi sogni lasciando passare solo quelli belli attraverso le aperture all’interno del cerchio.

    Il Dreamcatcher viene tenuto appeso per tutta la vita della persona che lo possiede ed i suoi poteri vanno a mano a mano aumentando grazie a feticci e oggetti personali che vanno ad arricchirne il contenuto.

    DREAMCATCHER o ACCHIAPPASOGNI

  • Artigianato Indiani d’America | Dreamcatcher o Acchiappasogni

    25,00 
    ANARG27

    Grazioso originale e autentico Navajo Dreamcatcher realizzato a mano.

    La storia del Dreamcatcher è una delle più dolci nella mitologia dei nativi americani, poichè l’oggetto veniva posto sopra la culla di un infante.

    La rete che caratterizza questi manufatti avrebbe poi filtrato i suoi sogni lasciando passare solo quelli belli attraverso le aperture all’interno del cerchio.

    Il Dreamcatcher viene tenuto appeso per tutta la vita della persona che lo possiede ed i suoi poteri vanno a mano a mano aumentando grazie a feticci e oggetti personali che vanno ad arricchirne il contenuto.

    DREAMCATCHER o ACCHIAPPASOGNI

  • Artigianato Indiani d’America | Dreamcatcher o Acchiappasogniacchiappas

    34,00 
    ANARG26

    Acchiappasogni originale e autentico Navajo realizzato a mano, con legata una punta di freccia in selce – ad indicare la giusta direzione.

    La storia del Dreamcatcher è una delle più dolci nella mitologia dei nativi americani, poichè l’oggetto veniva posto sopra la culla di un infante.

    La rete che caratterizza questi manufatti avrebbe poi filtrato i suoi sogni lasciando passare solo quelli belli attraverso le aperture all’interno del cerchio.

    Il Dreamcatcher viene tenuto appeso per tutta la vita della persona che lo possiede ed i suoi poteri vanno a mano a mano aumentando grazie a feticci e oggetti personali che vanno ad arricchirne il contenuto.

    DREAMCATCHER o ACCHIAPPASOGNI

  • Dreamcatcher originale – tribù Navajo

    89,00 
    ANARG23

    Dreamcatcher autentico Navajo realizzato a mano.

    La storia del Dreamcatcher è una delle più dolci nella mitologia dei nativi americani, poichè l’oggetto veniva posto sopra la culla di un infante.

    La rete che caratterizza questi manufatti avrebbe poi filtrato i suoi sogni lasciando passare solo quelli belli attraverso le aperture all’interno del cerchio.

    Il Dreamcatcher viene tenuto appeso per tutta la vita della persona che lo possiede ed i suoi poteri vanno a mano a mano aumentando grazie a feticci e oggetti personali che vanno ad arricchirne il contenuto.

    DREAMCATCHER o ACCHIAPPASOGNI

  • Borsa di Artigianato Indiano con Tessuto Jacquard

    37,20  -40%
    ALS100

    Simpatica e pratica Borsa tracolla di artigianato Indiano realizzata con vivace e caratteristico tessuto Jacquard tipico del luogo.
    Chiusa con cerniera, e quindi sicura, al suo interno si trova una tasca, anch’essa chiudibile.

    La tracolla intrecciata, il fiocco decorativo ed i cordolini di finitura sono tutti in ecopelle, colore rosso bordeaux.
    La tracolla inoltre, grazie ai due moschettoni che la allacciano alla borsa, si può accorciare inserendo i moschettoni stessi negli anelli più bassi.
    Leggera e molto capiente, è un accessorio di grande charme facile da abbinare a capi di abbigliamento sia eleganti sia sportivi.

  • Borsa di Artigianato Indiano con Tessuto Jacquard

    108,00 
    ALS99

    Originale Borsa di artigianato Indiano realizzata con vivace e caratteristico tessuto Jacquard tipico del luogo.

    Chiusa con cerniera e quindi sicura, al suo interno si trovano due tasche, una aperta mentre l’altra è chiudibile.

    Le maniglie lunghe a sufficienza per poter essere indossata anche a spalla, cosi come i cordolini di finitura, di colore bordeaux, sono in ecopelle.
    Leggera e molto capiente, è un accessorio di grande charme facile da abbinare a capi di abbigliamento sia eleganti sia sportivi.

    Altezza maniglie 23 cm

  • Thailandia | Cappello in Cotone

    39,10  -30%
    ALS102

    Singolare Cappello in cotone, realizzato con tradizionali tessuti Thailandesi.
    Alle stampe tipiche da un lato, è abbinato il nero dall’altro: modello double-face (reversibile) lo si può quindi utilizzare da entrambe le parti.
    Nella versione in tinta unità un nastro inserito nei passanti, oltre che da decorazione, permette di modificarne la misura, adattando il cappello alla proprio testa.

    Ora Disponibile solo il modello delle prime tre immagini.

    Lavabile anche in casa, è pratico e comodo.
    Diametro interno 20 cm

  • Maschera di Teotihuacan – Messico

    79,50 
    AXGR14

    Deliziosa piccola maschera, riproduzione delle più antiche ritrovate a Teotihuacan, sito precolombiano tra i più famosi ed importanti che raggiunse il suo massimo splendore nella prima metà del primo millennio D.C, localizzato poco più a nord di Città del Messico.

    Realizzata artigianalmente con placche in abalone – conchiglia dai riflessi cangianti e bellissimi – e pietre varie colorate integrate e finite con resine, è poggiata su una essenziale base in ossidiana, pietra fondamentale per tale cultura dalla quale creavano manufatti, sculture ed oggetti sacri.

  • Afghanistan | Bastone da passeggio con figura zoomorfa

    175,00  -30%
    AYH60

    Bastone da passeggio smontabile realizzato in lega di argento e metalli bianchi, completamente decorato a sbalzo con eleganti motivi floreali lungo tutta l’asta.
    Il manico a stampella è anch’esso decorato e riporta una testa d’animale in punta.

  • Croce Etiopica tipica della tradizione – cultura e fede Ortodossa

    135,00 
    AFCR28

    Appartenenti alla chiesa ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina.

    Una delle espressioni più rilevanti di questa sentita arte sono appunto le croci, realizzate sia per essere indossate sia impiegate durante le celebrazioni sacre.
    Molte sono le forme, una vera e propria moltitudine di sagome e formati, ognuna con un suo peculiare significato e simbologia.
    Questa bella croce astile, dotata infatti di un manico per poter essere utilizzata nelle cerimonie, ha un’impronta latina e cristiana, derivanti dalle antiche croci proprie della seconda metà del XIII sec.

  • Fermacapelli Orientale in Ebano e Argento

    48,50 
    YF05

    Fermacapelli utilizzabile anche per acconciatura, impreziosito dai decori in argento sul terminale.

  • Fermacapelli Orientale in Ebano e Argento

    48,50 
    YF04

    Fermacapelli utilizzabile anche per acconciatura, impreziosito dai decori in argento sul terminale.

  • Cina – Guizhou | Maschera dell’Opera Dixi

    500,00 
    AYH57

    Straordinaria Maschera dell’Opera Dixi, una delle rappresentazioni popolari più antiche al mondo risalente al 1362, anno del primo spettacolo durante la dinastia Ming. Originaria del Guizhou, regione del sud-ovest della Cina, è tipica delle città di Tunbu o Tunpo e Anshun, dove tutt’oggi ancora hanno luogo.

    Chiamata anche danza di divinità, tali rappresentazioni si svolgono in luoghi aperti quali la piazza del paese o spazi liberi, alle quali la popolazione può partecipare. Gli attori, che sono i contadini locali, possono variare di numero da un minimo di 40 sino ad un centinaio, ognuno con un proprio ruolo preciso. Indossando colorate maschere in legno intagliato, essi impersonano i vari protagonisti, accompagnati dal suono di tamburi e gong che scandiscono il tempo e quindi il ritmo dell’opera.
    In origine, le Opere Dixi erano delle cerimonie sacrificali eseguite dai soldati per intrattenere ed ingraziare gli dei chiedendo la loro benedizione per future vittorie in battaglia. In seguito i temi preferiti furono cronache di battaglie, storie delle dinastie Sui e Tang, il Romanzo dei Tre Regni.
    Le rappresentazioni si svolgevano due volte l’anno, alla festa di primavera ed a metà Luglio, durante il raccolto, con lo scopo di allontanare la sfortuna ed aumentare prosperità e ricchezza.
    Ricavate da legno di pioppo e dalla pianta dei chiodi di garofano, le maschere hanno colori brillanti quali rosso, bianco, blu, verde, giallo, nero. Ad ogni colore corrisponde un preciso stato d’animo e personaggio, così come sono importanti le decorazioni riportate: questa maschera in particolare, con otto coppie di draghi, rappresenta un generale di alto rango.

    Sul retro si trovano le firma e la data, 2009, in cui l’artista l’ha realizzata.

  • Tibet | Maschera di Mahakala in legno e metalli

    150,00 
    AYH54A

    Intensa maschera raffigurante Mahakala, il Grande Nero, divinità guardiana del dharma e corrispondente a Shiva per gli Induisti, in Tibetano chiamato Nagpo Chenpo o Gonpo, ‘Signore, Protettore’.
    Solitamente di colore nero, può essere come in questo caso anche rosso: elemento costante sono però i cinque teschi che adornano la sua corona, metafora dei dolori dell’uomo che si trasfigurano nei cinque Dhyani Buddha.

    Intagliata in vecchio legno, i dettagli del viso sono realizzati con tre diversi metalli: rame, bronzo e lega d’argento. Questo perché l’unione di più materiali aumenta il potere potere protettivo e di difesa.

    Sul retro, il residuo di ceralacca del sigillo doganale che ne testimonia l’autentica provenienza tibetana.

  • Folletto in Legno realizzato a mano

    14,00  -30%
    AMH04

    Grazioso folletto realizzato artigianalmente con polveri di legno pressate, poi dipinto a mano.

    È inserito in un guscio di noce.

  • Folletto in Legno realizzato a mano

    14,00  -30%
    AMH03

    Grazioso folletto realizzato artigianalmente con polveri di legno pressate, poi dipinto a mano.

    È inserito in un guscio di noce.

  • Artigianato Hopi | Morning Singer Kachina

    550,00 
    ANARG17

    Morning Singer KachinaTalavai Kachina / Katsina Doll.
    Nella tradizione Hopi questa kachina appare all’alba, in coppia, sui tetti delle case del villaggio cantando ed annunciando il powamu, cerimonia che si celebra tra la fine di gennaio ed i primi di febbraio e che dura otto giorni. Tali festeggiamenti, chiamati anche “della semina dei fagioli”, comprendono una serie di rituali rivolti a favorire la fertilità, la germinazione dei semi, e quindi un prosperoso raccolto. Durante il giorno, Talavai balla con le altre kachinas e porta doni ai bambini e lascia ricordi belli e positivi nei loro cuori. Nella cosmologia Hopi, tutte le cose hanno due forme: quella visibile e la sua controparte spirituale. Questo dualismo armonizza massa ed energia. Le Kachina sono l’essenza spirituale di tutto quanto c’è al mondo.

    Durante le cerimonie, ogni Hopi sopra i 10 anni di età entra a fare parte del culto in quanto, per dare forma all’immateriale, ognuno deve impersonare una parte: gli Hopi che impersonano le Kachina divengono lo spirito di quella Kachina e questo assicura una costante comunicazione tra i due mondi. Le bambole rappresentano esattamente ogni Kachina e mantengono la tradizione delle pitture e del mascheramento cerimoniale.

  • Artigianato Tibetano | Conchiglia tradizionale con Buddha

    500,00 
    AYH42

    Bellissima Conchiglia, interessante oggetto tipico della tradizione e cultura Buddhista.

    Considerata una degli Otto Simboli di Buon Auspicio, la conchiglia viene abitualmente utilizzata come strumento rituale e per questo la si trova spesso decorata con i più significativi motivi religiosi. In questo caso, lavorati a bassorilievo, troviamo scolpiti i Cinque Buddha, Dhyani Buddha, in sanscrito Pancha Buddha, tema ricorrente in moltissime rappresentazioni così popolari in Nepal e non solo, da essere raffigurati ovunque: nei Mandala, negli Stupa e negli Chaitya (piccoli templi), nei cortili e dipinti all’ingresso delle case. I Pancha Buddha hanno un origine antichissima, e sono un’emanazione di Adi Buddha, il principio primordiale; sono la manifestazione di vari aspetti, concreti ed astratti al tempo stesso.

    I Cinque Buddha sono:
    Vairochana, il Buddha, più elevato, rappresentato in bianco, è la figura dominante dei 5, colui che all’interno del Mandala occupa la posizione centrale e simboleggia l’insegnamento, la dottrina e la saggezza assoluta.
    Akshobhya, l’inamovibile, l’imperturbabile, deriva dalla sillaba blu hum – il blu è il suo colore – ed è raffigurato sempre rivolto verso est.
    Ratnasambhava, simbolo dell’elemento terra e della chiarezza della mente, è giallo oro e guarda a sud.
    Amithabha, legato all’ovest, è il Buddha rosso della meditazione, della saggezza libera da preconcetti e giudizi.
    Amogasiddhi, verde, posto a nord ed associato al concetto di presente, è la saggezza che realizza i progetti, capace di comprendere i modi per concretizzare le differenti opportunità che si possono presentare nel corso della vita.

    La Conchiglia della specie Xangus Pyrum, simbolo di purezza e fortuna che protegge dal male, si trova solo nel Golfo del Bengala ed è utilizzata da Induisti e Buddisti in Nepal, India e Tibet per creare i gioielli tradizionali e per decorare i templi.

  • Tradizione Artigianale Etiope | Icona Sacra

    108,00 
    AFGR18

    Appartenenti alla Chiesa Ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei Santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina. Una delle più alte manifestazioni di questa rispettosa arte sono appunto le icone, dipinte da semplici preti e monaci nei monasteri Copti. I soggetti prediletti sono la Madonna, Cristo ed i Santi, tra i quali il più celebrato è San Giorgio, patrono d’Etiopia, raffigurato che combatte il drago. Quella delle icone Etiopi è una pittura assolutamente unica in tutta l’Africa, che nel corso del tempo ha subito influenze così diverse, dalla Bizantina all’Armena, a quella Siriana, Palestinese, Italiana ed Indiana, da renderne esclusivo lo stile, dalle forme armoniche ed in continuo cambiamento. Nel ritrarre questi delicati soggetti sono stati di fatto due i periodi più significativi, un primo di tradizione medioevale, con raffigurazioni piatte, senza prospettiva, con schemi abbastanza rispettati, quali il colore del viso dei santi, o bianco o rosa, e del diavolo, solo nero, ed ancora i buoni ritratti di faccia o al massimo di tre quarti, mentre i malvagi sempre di profilo. In seguito, oltre a rappresentazioni religiose, si iniziarono a dipingere anche temi naturalistici, con vedute legate alla regina di Saba, scene di caccia e conviviali.

    Questa riproduzione propone la figura di San Giorgio a cavallo da una parte, dall’altra un arcangelo.