Navaratna, Gioiello con Nove Pietre

TUTTA LA COLLEZIONE NAVARATNA PRESENTE ONLINE IN VENDITA

Navaratna, in sanscrito, significa gioiello dalle nove pietre, dove nava sta per nove e ratna per gioiello, ed insieme ai saptaratna, sette gemme, pancharatna, cinque gemme e triratna, tre gemme, costituisce un insieme di amuleti realizzati combinando le pietre allo scopo di proteggere chi poi gli indosserà. La tradizione dell’uso di gioielli creati combinando pietre diverse nasce in quei paesi quali l’India, lo Sri Lanka, la Thailandia, l’Indonesia e la Birmania, grandi produttori di gemme fin dall’antichità.

Le pietre del NavaratnaMolti hanno attribuito a questo tipo di amuleto grande importanza e rilevanza arrivando, come in Thailandia, a riconoscere nel navaratna non solo la rappresentazione del gioiello reale, visto che fa parte dei gioielli del sovrano, ma anche e specialmente una delle massime onorificenze donata dal re agli appartenenti dell’Antico Ordine delle Nove Gemme, il Nopparat Rajavaraporn: agli appartenenti di questo ordine vengono offerti altri riconoscimenti quali un pendente con le nove gemme, indossato dagli uomini sulla spalla sinistra, appuntato su una fascia gialla bordata in verde, rosso e blu, mentre le donne lo portano sempre a sinistra ma su un drappo più semplice, così come una spilla, dalle stesse caratteristiche ed anch’essa fermata sempre sulla stessa spalla, infine un anello, esclusiva degli uomini, da portare all’anulare della mano destra.
gioielli etnici indiani - navaratnaInoltre, secondo l’astrologia hindu, la vita sulla terra è governata da nove forze chiamate navagrahas, energie che influenzano la vita delle persone a seconda di come si posizionano nel cielo il giorno della nascita di ognuno: indossare le nove gemme, significa quindi attirare l’equilibrio energetico della terra.
Non solo, tutti i navaratna sono considerati portatori di buona sorte, capaci di allontanare le forze negative, grazie alla loro azione favorevole sulle navagrahas: regalato spesso agli sposi il giorno delle nozze, è visto come simbolo di buon auspicio, portatore di fertilità, tranquillità e felicità.
La suddivisione tradizionale delle nove pietre secondo l’astrologia vedica le distingue in cinque maharatna, pietre preziose, e quattro uparatna, pietre semi preziose; al primo gruppo appartengono il diamante, la perla, il rubino, lo zaffiro blu e lo smeraldo; all’altro il topazio o zaffiro giallo, l’occhio di gatto, l’hessonite-granato ed il corallo rosso.
Ancora, negli antichi testi ayurvedici dei quali ancora ci si avvale, anche il corpo umano è formato da nove dathu, i nove componenti: questi sono la carne, i capelli, la pelle, il sangue, le ossa, il midollo, il grasso, il seme e infine la forza vitale ed ad ogni parte è associata ognuna delle nove pietre, quindi carne-zaffiro giallo o bianco, capelli-zaffiro blu, pelle-occhio di gatto, sangue-corallo, ossa-diamante, midollo-smeraldo, grasso-hessonite, seme-perla, forza vitale-rubino.
Ognuno di questi minerali possiede delle virtù e caratteristiche peculiari, le quali vengono sfruttate per aumentare il loro potere taumaturgico.
Inoltre, esse rappresentano simbolicamente i nove pianeti dell’astrologia vedica siderale, ed ecco nuovamente un ulteriore associazione: al rubino il Sole, al diamante Venere, alla Luna la perla naturale, a Marte il corallo rosso, l’hessonite rappresenta Rahu, il nodo lunare ascendente, Saturno allo zaffiro blu, all’occhio di gatto Ketu, il nodo lunare discendente, allo zaffiro giallo Giove ed infine lo smeraldo a Mercurio.
Nella disposizione delle pietre sul gioiello è fondamentale mantenere l’ordine indicato poco sopra, partendo dal rubino nel centro e proseguendo in senso orario dall’alto con le altre pietre citate; per questo, solo un rubino o uno spinello rosso possono occupare la parte centrale di tutti i navaratna; infatti, come il sole occupa il centro del sistema solare così il rubino che lo simboleggia deve occupare il centro di questo stupendo gioiello: non sistemare tale pietra nel centro significherebbe agire contro natura.

gioielli etnici - navaratna