Gioielli Orientali

I Gioielli Orientali, con la loro peculiare ricchezza di motivi preziosi e colorati, rimandano ad un’atmosfera magica, mistica ed affascinante, conciliando elementi di massimo splendore e raffinatezza con temi di profonda tradizione culturale. L’Asia è abitata prevalentemente da popolazioni di pastori nomadi che considerano una ricchezza i loro gioielli, in quanto facilmente trasportabili e monetizzabili. Accanto alla loro funzione commerciale di scambio rimane immutato il loro significato legato alla tradizione, alla cultura e alla religione: versetti del Corano portati in un pettorale, copricapi ricamati e adornati con placche in Argento, orecchini e bracciali che richiamano le forme di animali stilizzati, fermagli e acconciature in Argento, cinture e pugnali: tutte queste gioie sono create riprendendo gli antichi modelli impiegati da secoli. L’Oriente è patria di uno straordinario artigianato di oreficeria, in cui le pietre vengono messe in risalto secondo il loro valore astrologico e protettivo: gli stessi nove pianeti del sistema solare indiano sono associati a pietre preziose e poi rappresentati nei gioielli denominati “Navaratna”. gioielli-etnici-artigianato-orientale-uzbekistan-pendente-tradizionaleA portare la raffinatezza dell’artigianato orientale all’apice furono i Moghul che fecero dei gioielli esempi perfetti della dignità di un principe: diedero impulso all’utilizzo delle pietre preziose e resero di moda gli smalti, adottando colori brillanti dai colori brillanti e sgargianti mai usati prima quali il sangue di piccione, il turchese, il giallo mimosa ed il blu pavone.

Tutta questa magnificenza ben si accompagna alla maestria delle varie lavorazioni, tecniche artigianali antiche quali la battitura del metallo, lo sbalzo, la filigrana, il taglio delle pietre e la loro levigatura.
In Turkmenistan, grazie alle donne i gioielli da loro indossati tramandano e trasmettono le tradizioni di queste genti: il giorno del matrimonio possono indossare fino a 15 chili di monili, che in parte dovranno mettere durante tutto il primo anno di vita coniugale e che alla nascita del primo figlio verranno arricchiti da uno spettacolare diadema. Solo in seguito potranno dismettere poco alla volta i gioielli nuziali, che continueranno ad essere indossati in cerimonie, riti e giorni di festa.
Tramite l’ornamento la donna viene deificata, la grazia della sua figura è messa in risalto: ornamenti alle caviglie, anelli alle dita dei piedi e nelle acconciature, conferiscono alle donne orientali un aspetto quasi regale.
bracciale-artigianato-nepal-argento-corallo-rossoFonte di ispirazione costante è il paesaggio, fuso in un continuo susseguirsi alle connotazioni religiose e mitologiche. Un gran numero di elementi decorativi trae origine da temi naturali, quali fiori, frutti e semi, amalgamati alla tradizione della lavorazione dei metalli: l’Oro, rappresentazione del sole e portatore di benessere fisico, impersona il Gange, e l’Argento, simbolo della luna e legato al fiume Jumna.
Nei testi antichi i gioielli manifestavano la condizione delle divinità e da essi venivano venerati: Vishnu gli Zaffiri, Indra i rubini e Shiva il Quarzo Ialino, il più puro. Anche tra le popolazioni l’utilizzo di monili ricopre ricopre una grande importanza: le donne per stimolare la fecondità indossano l’uovo cosmico, una pietra di Quarzo Ialino di forma ovale, perfetta, racchiuso in un astuccio d’Argento.
Nella regione dell’Himalaya, la dimora degli dei, ci si imbatte in gioielli finemente incisi, cesellati e ricchi di simbologia. Particolarmente apprezzato il Turchese, pietra dominante di questo artigianato, utilizzata per il suo colore che rappresenta cielo, acqua ed aria, per questo strettamente legata al destino umano.
Tra li ornamenti più usati troviamo i GAO o GA’U, reliquiari dalle forme più svariate: ricchi e singolari nella lavorazione e nelle pietre impiegate per realizzarli, contengono preghiere e formule magiche volte a placare gli spiriti maligni. Il potere di queste invocazioni è maggiormente elevato se associato a decorazioni e materiali dal significato simbolico; Turchese e Corallo rosso sono i preferiti, rappresentano l’aria ed il fuoco e la loro unione esprime la completezza degli elementi e delle energie naturali.
gioielli-mandala-tibetanoCultura e tradizioni più vicine al rapporto tra uomo e natura sono riscontrabili presso le tribù Naga, i cacciatori di teste che abitano le montagne dell’Assam. I loro non sono ornamenti, ma affermazioni di status che comunicano la posizione sociale dell’individuo all’interno del proprio gruppo e che verranno portati fino alla morte. Il privilegio della fruizione di tali ornamenti è carico di precise regole e divieti: solo i guerrieri che nella caccia uccidono cinghiali possono poi indossarne le zanne; chi volesse comprare un bracciale in avorio lo deve fare tramite un intermediario che attrarrà su di sé le eventuali maledizioni. I guerrieri dei vari clan si contraddistinguono grazie alle diverse decorazioni indossate, dai monili realizzati con le zanne d’elefante a quelli con le piume di pappagallo, appannaggio dei più valorosi a seconda della quantità di materiale utilizzato per crearli.
gioielli etnici - orecchini PakistanAnche nel Borneo, raggiunto, a differenza delle tribù Naga, dagli antichi mercanti, si è cercato di mantenere al massimo le tradizioni di cultura locale: le perline in vetro arrivate nel XVI° secolo vengono indossate al collo e al polso per impedire all’anima di abbandonare il corpo, così come possono essere tessute in mantelli indossati durante i riti che si celebrano per mantenere l’equilibrio e l’armonia tra uomo e cosmo; nello stesso modo i bracciali in conchiglia proteggono dalle avversità.

In conclusione, in questa area geografica i gioielli, al di là del loro solenne valore simbolico, sono stati e sono attualmente importante merce di scambio, sia come dote accordata alle donne in occasione delle nozze e quindi come avere che resterà di loro proprietà per il futuro, sia come mezzo per poter acquistare beni materiali, quali bestiame e prodotti per il sostentamento quotidiano.

SIMBOLI ORIENTALI CORRELATI

gioielli-tradizionali-oriente-AYP380_G
Il Gao
gioielli-etnici-AYP391_G
Gli otto simboli di buon auspicio del Buddhismo Tibetano
artigianato-etnico-AMH02_G
Occhio Blu
gioielli-etnici-argento-immagini-mano-di-fatima-AYP26_G
La mano di Fatima