Risultati della ricerca: “orso”

Showing all 42 results

  • Nativi Americani – Ciondolo orso

    20,00 
    ANAP165

    Nativi americani – Ciondolo in argento sagomato a forma di orso.
    Considerato il guaritore per eccellenza, l’orso è visto anche come messaggero di forza interiore e coraggio, poichè dona la capacità di spingersi in gesta ritenute irrealizzabili.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili.
    Prodotti orso su ethnos

  • Orecchini orso Turchese

    40,00 
    ANAE160

    Orecchini di autentico artigianato nativo in Turchese a forma di orso, animale feticcio nella tradizione Zuni e non solo.

  • Bracciale Zuni animaletti – orso

    45,00 
    ANAB121

    Braccialetto Zuni realizzato intagliando pietre assortite a forma di piccoli orsi.
    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo e Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali. La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, cui vengono attribuite specifiche caratteristiche. Uno dei principali è l’Orso, per la sua abilità nel pescare e nel cacciare.
    Il gancetto di chiusura è in argento.

  • Pendente forma tridimensionale orso

    40,00 
    ANAP167

    Grazioso Pendente in argento a forma tridimensionale di orso.
    E’ fornito con laccio regolabile in morbido cuoio tinto blu/viola.
    Considerato il guaritore per eccellenza, l’orso è visto anche come messaggero di forza interiore e coraggio, poichè dona la capacità di spingersi in gesta ritenute irrealizzabili.

  • Gioielli Argento – Collana orso

    38,00 
    ANAC92

    Gioielli Argento – Graziosa Collanina realizzata con piccoli cilindri di argento e pendente sagomato a forma di orso.
    Il tutto è abbellito da piccole sfere in pasta di turchese.
    Considerato il guaritore per eccellenza, l’orso è visto anche come messaggero di forza interiore e coraggio, poichè dona la capacità di spingersi in gesta ritenute irrealizzabili.
    Dimensioni ciondolo: alt. 2,0 x 2,3 cm
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili.

  • Orecchini impronta orso

    34,00 
    ANAE127

    Orecchini a lobo impronta di orso sagomata ed intagliata su Argento.
    Sono impreziositi con un piccolo Turchese.

  • Gioielli Navajo Argento | Orso inciso tecnica Die Stamped

    330,00 
    ANAP123

    Pendente a forma di orso di pregiato e prezioso artigianato orafo Navajo.
    E’ in Argento decorato con la tecnica Die Stamped, a punzone.
    Per tutte le tribù Indiane, l’orso ricopre un importante valore simbolico: allegoria della madre terra, ad esso sono attribuite virtù, conoscenza, padronanza dell’uso della medicina e quindi essere guaritore per ogni tipo di malattia.
    La freccia incisa sulla sua sagoma rappresenta la forza vitale dello spirito dell’anima, il suo cuore.

  • Bola o Bolo Tie impronta zampa orso

    90,00 
    ANAP135boloTie

    Bola con centrale a impronta di zampa d’orso sagomata ed intagliata nell’argento, impreziosito da un turchese nel mezzo.
    Il laccio, regolabile grazie allo scorrimento, è in cuoio nero intrecciato e misura 100 cm in lunghezza totale.

  • Orecchini forma a orso

    68,00 
    NAE112

    L’orso è un grande conoscitore delle erbe e delle piante, in quanto capace di curarsi da sé.
    Presso le culture delle Grandi Praterie esistevano ‘uomini medicina’ che acquisivano il potere attraverso questo animale in quanto molto somigliante alla figura umana nel momento in cui si ergeva sulle zampe posteriori. La sua era una forza sia fisica che spirituale.
    Gli Orecchini sono incisi da entrambi i lati con una piuma ed una freccia.

  • Gioielleria Zuni Nativi Americani

    190,00 
    ANAC127

    Gioielleria Zuni nativi americani, raffinata Collana originale gioiello d’autore Zuni con feticci scolpiti in pietre naturali e filo a sottili cilindri di conchiglia diametro 2 mm, dettaglio di chiusura a tipici coni in argento925.
    L’artista è Hector Goodluck.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – vedi foto collana indossata.
    Gli animaletti sono assortiti, orso-colibrì-volpe-bisonte-rana-tartaruga-aquila e hanno una dimensione indicativa ∼ 1,4×0,7×0,2 cm – aquila 2×1,8×0,4 cm.
    gioielli feticci Zuni ethnos
    L’arte dei gioielli dei Nativi americani
    gioielleria zuni nativi americani

  • Collana Zuni feticci Pietre

    113,00 
    ANAC126

    Collana Zuni feticci pietre, originale gioiello d’autore con animaletti scolpiti in pietre naturali e filo a sottili cilndri di conchiglia diametro 2 mm, dettaglio di chiusura argento925.
    L’artista è Neil Thomas.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – vedi foto collana indossata.
    Gli animaletti sono orso in diaspro-castoro in turchese-pappagallo in spiney oyster-pesce in quarzo-colibrì in rodocrosite- misure mediamente indicative cadauno ∼ 1,8×0,7×0,4.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utilisu richiesta inviamo foto collana indossata.
    gioielli feticci Zuni ethnos
    L’arte dei gioielli dei Nativi americani
    collana zuni feticci pietre

  • Zuni fetishes Necklace – Collana

    150,00 
    ANAC125

    VENDUTA – SOLD OUT – VENDIDA

    Zuni fetishes Necklace – Collana originale gioiello d’autore Zuni con feticci scolpiti in pietre naturali e filo a sottili cilindri di conchiglia diametro 2 mm, dettaglio di chiusura argento925.
    L’artista è Neil Thomas.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – vedi foto collana indossata.
    Gli animaletti sono diversi, orso-pesce-colibrì-rana-bisonte-civetta-castoro-pappagallo 2,5×0,6×0,4.
    gioielli feticci Zuni ethnos
    L’arte dei gioielli dei Nativi americani
    zuni fetishes necklace

  • Gioielli Etnici Nativi Americani

    250,00 
    ANAC119

    Gioielli etnici Nativi americani, Collana originale gioiello d’autore Zuni con feticci scolpiti in pietre naturali e filo a sottili cilindri di conchiglia diametro 2 mm, dettaglio di chiusura argento925.
    L’artista è Neil Thomas.
    Gli animaletti sono diversi, orso-pesce-colibrì-volpe-bisonte-civetta-tartaruga-pappagallo e hanno una dimensione indicativa ∼ 1,5×0,7×0,3 cm.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utilisu richiesta inviamo foto collana indossata.
    gioielli feticci Zuni ethnos
    L’arte dei gioielli dei Nativi americani

  • Collana Etnica Turchese – Zuni Nativi Americani

    150,00 
    ANAC117

    Collana etnica Turchese – Zuni Nativi americani – a un filo.
    E’ realizzato con raffinati dischetti di conchiglia naturale e turchesi a cilindro, feticci animaletti in turchese stabilizzato: si riconoscono il colibrì, la tartaruga, l’orso, l’aquila Thunderbird 3×2,6×0,3 cm, la iena, il pesce 2,4×0,8×0,3 cm, la volpe, la lepre.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – vedi foto collana indossata.
    La chiusura tipica a coni è in argento.
    collana feticci zuni ethnos

  • Gioiello Etnico Etiope

    113,00 
    AFGR26

    Croce Etiope con Icona apribile a libro e dipinta all’interno con soggetti religiosi.
    Si riconoscono da un lato San Giorgio a cavallo, dall’altro una scena della Natività.
    Appartenenti alla Chiesa Ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei Santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina. Una delle più alte manifestazioni di questa rispettosa arte sono appunto le icone, dipinte da semplici preti e monaci nei monasteri Copti. I soggetti prediletti sono la Madonna, Cristo ed i Santi, tra i quali il più celebrato è San Giorgio, patrono d’Etiopia, raffigurato che combatte il drago. Quella delle icone Etiopi è una pittura assolutamente unica in tutta l’Africa, che nel corso del tempo ha subito influenze così diverse, dalla Bizantina all’Armena, a quella Siriana, Palestinese, Italiana ed Indiana, da renderne esclusivo lo stile, dalle forme armoniche ed in continuo cambiamento. Nel ritrarre questi delicati soggetti sono stati di fatto due i periodi più significativi, un primo di tradizione medioevale, con raffigurazioni piatte, senza prospettiva, con schemi abbastanza rispettati, quali il colore del viso dei santi, o bianco o rosa, e del diavolo, solo nero, ed ancora i buoni ritratti di faccia o al massimo di tre quarti, mentre i malvagi sempre di profilo. In seguito, oltre a rappresentazioni religiose, si iniziarono a dipingere anche temi naturalistici, con vedute legate alla regina di Saba, scene di caccia e conviviali.

  • Gioielli Etnici – Collana Zuni

    85,00 
    ANAC115

    Gioielli etnici – Collana Zuni con animaletti feticcio in varie pietre colorate, completata da aquila Thunderbird centrale 3x2x0,3 cm.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – apri ‘leggi tutto’ e vedi foto collana indossata.
    Il filo è realizzato con finissime conchiglie naturali tagliate a dischetto come da loro tipica tradizione, la chiusura è in argento.
    feticci Zuni su ethnos
    Nella tradizione delle tribù native –  Zuni, Pueblo o Navajo  – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali. La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, a ognuno dei quali vengono attribuite delle peculiarità: i più comuni sono la Volpe e l’Orso, per la loro abilità nel pescare e nel cacciare, ma qualsiasi animale possiede le proprie caratteristiche.
    collana feticci zuni ethnos

  • Collana Zuni Nativi Americani

    120,00 
    ANAC114

    Collana Zuni Nativi americani, un filo realizzato con raffinati dischetti di conchiglia naturale e turchesi a cilindro.
    I feticci animaletti sono in varie pietre colorate, aquila Thunderbird in turchese – 3x2x0,3 cm.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utili – apri ‘leggi tutto’ e vedi foto collana indossata.
    La chiusura tipica a coni è in argento.
    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo o Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali. La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, a ognuno dei quali vengono attribuite delle peculiarità: i più comuni sono la Volpe e l’Orso, per la loro abilità nel pescare e nel cacciare, ma qualsiasi animale possiede le proprie caratteristiche.
    collana feticci zuni ethnos

  • Gioielli Etnici Zuni Nativi Americani

    190,00 
    ANAC113

    Gioielli etnici Zuni Nativi americani, Collana a due fili di dischetti in finissima conchiglia naturale intervallati da piccoli cilindri di turchese.
    I feticci animaletti sono in varie pietre colorate e aquila Thunderbird -3×2 cm altezza x 3 mm spessore- evidenziata come elemento centrale è in turchese.
    La chiusura a tipici coni è in argento.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utilisu richiesta inviamo foto collana indossata.
    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo o Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali. La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, a ognuno dei quali vengono attribuite delle peculiarità: i più comuni sono la Volpe e l’Orso, per la loro abilità nel pescare e nel cacciare, ma qualsiasi animale possiede le proprie caratteristiche . .. si riconoscono il cavallo, volpe, lepre, tartaruga, pesce, colibrì e buffalo.

  • Cavigliera o Braccialetto Nativi Americani

    34,00 
    ANAB134

    Cavigliera ma anche Braccialettofeticci Zuni.
    L’orso centrale – 2 x 1.3cm x 0,4 – è in ambra mentre il filo è realizzato prevalentemente con tipici dischetti di conchiglia naturale: la chiusura è in argento.
    Può essere richiesto a misura.
    Indicare la misura richiesta nel campo Note della form ordine.

  • Gioielli Indiani d’America

    34,00 
    ANAP189

    Ciondolo Pueblo a forma di orsoanimale sacro nelle tribù Native Americane.
    La montatura in Argento sagomato racchiude l’onice con una decorazione in pietre, il simbolo Sunface Dancer Kachina.

    Agganciata sotto vi è una piuma, sempre con pietrine incassate.

    Sul retro vi è incisa come firma un’ impronta di zampa d’orso.

  • Gioielli Etnici – Anello Nativi Americani

    225,00 
    ANAR125

    Bellissimo Anello Navajo in argento massiccio decorato ai lati del castone con impronta zampa d’orso.
    Il castone ovale misura 1,8 x 1,3 cm ed è un mosaico di pregiato turchese verde/azzurro.

  • Arte Huichol Messico – Aquila ‘Thunderbird’

    250,00 
    AXGR22

    Stupendo oggetto di Artigianato artistico Huichol che riproduce l’uccello Thunderbird, nella mitologia di molte popolazioni indigene native americane considerato massima espressione soprannaturale di potere e forza.
    L’anima del manufatto è in legno rivestito di cera sulla quale manualmente sono attaccate le perline di vetro colorate (lavorazione tipica dell’arte degli Huicholes) che lo disegnano, dipingono e valorizzano rendendolo un oggetto vivace, significativo e di buon auspicio; da collezionista. Tenere lontano da fonti caloriche.
    I Huicholes sono un gruppo etnico che vive nel Messico centro-occidentale, in una regione impervia che interessa più stati. Proprio per aver sempre abitato territori di difficile accesso gli Huicholes sono riusciti spesso ad evitare lo scontro con altre popolazioni limitrofe o colonizzatrici, sia locali che europei (spagnoli), ed hanno mantenuto nel corso dei tempi i loro usi, costumi e credenze antichissime, che oggi ci fanno conoscere attraverso il loro originale artigianato.

  • Gioielli Vintage Messicani ‘Matilde Poulat style gioielleria de Los Ballesteros’

    240,00 
    AXE86

    Splendidi e preziosi Orecchini di gioielleria messicana anni 30.
    Lo stile è di Matilde Eugenia Poulat (~ 1900-1960), designer i cui gioielli sono stati il riferimento per il periodo del secolo scorso che ha contrassegnato il ‘Rinascimento Messicano’ nel campo dell’arte orafa, specie nella lavorazione dell’argento, tutt’oggi di prestigio.
    Gli orecchini sono caratteristici per la tipica cesellatura dell’argento e l’utilizzo di pietre semipreziose, quali piccoli turchesi e coralli, e sono leggeri da indossare.

  • Gioielli Vintage Messicani ‘Matilde Poulat style gioielleria de Los Ballesteros’

    340,00 
    AXE85

    Splendidi e preziosi Orecchini di gioielleria messicana anni 30.
    Lo stile è di Matilde Eugenia Poulat (~ 1900-1960), designer i cui gioielli sono stati il riferimento per il periodo del secolo scorso che ha contrassegnato il ‘Rinascimento Messicano’ nel campo dell’arte orafa, specie nella lavorazione dell’argento, tutt’oggi di prestigio.
    Gli orecchini, caratteristici per la tipica cesellatura dell’argento e l’utilizzo di pietre semipreziose, quali turchesi, coralli e ametiste, nell’attaccatura a lobo sono sagomati ad uccello con forme sicuramente ispirate alle culture preispaniche.
    Sono leggeri da indossare.

  • Orecchini Hopi Argento

    40,00 
    ANAE155

    Orecchini Hopi a lobo in argento, con impronta di zampa d’orso incisa.

  • RUNE VICHINGHE | Blank – mistica

    17,30  -40%
    RP25

    Runa mistica, della chiaroveggenza, vuota è la fine, vuoto è l’inizio.
    Questa è la Runa della fiducia totale e viene considerata come un prova emozionante del personale contatto con il proprio destino. L’ignoto detiene tutta la sua pienezza, comprende la totalità dell’essere.
    La Runa vuota rappresenta il percorso del karma, ed è la Runa dei medium e dei guaritori.
    LE RUNE

  • Rana feticcio Zuni – da collezione

    55,00 
    ANARG32

    Feticcio Zuni in Diaspro che rappresenta una rana, con decorazioni in Turchese e Corallo, freccia in conchiglia e due piume.
    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo o Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali.
    La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, cui vengono attribuite specifiche caratteristiche. La forza della medicina dell’orso, animale guida dell’ovest, è il potere dell’introspezione, della capacità di guardarsi dentro per focalizzare e superare gli ostacoli, ritrovando il proprio equilibrio.
    La freccia posta sulla schiena, oltre che ad indicare la direzione, sia di movimento sia nello spazio spirituale, manifesta lo spirito animale, l’anima.

  • Volpe feticcio Zuni – da collezione

    140,00 
    ANARG29

    Feticcio Zuni in Diaspro che rappresenta una volpe, con decorazioni in Turchese, freccia in conchiglia e piuma.
    Nella tradizione delle tribù native – Zuni, Pueblo o Navajo – i feticci sono considerati come il tramite tra gli uomini e le forze soprannaturali.

    La credenza vuole che negli animali vivano gli Spiriti, cui vengono attribuite specifiche caratteristiche. La forza della medicina dell’orso, animale guida dell’ovest, è il potere dell’introspezione, della capacità di guardarsi dentro per focalizzare e superare gli ostacoli, ritrovando il proprio equilibrio.
    La freccia, oltre che ad indicare la direzione, sia di movimento sia nello spazio spirituale, manifesta lo spirito animale, l’anima.

  • Artigianato Tibetano | Conchiglia tradizionale con Buddha

    500,00 
    AYH42

    Bellissima Conchiglia, interessante oggetto tipico della tradizione e cultura Buddhista.

    Considerata una degli Otto Simboli di Buon Auspicio, la conchiglia viene abitualmente utilizzata come strumento rituale e per questo la si trova spesso decorata con i più significativi motivi religiosi. In questo caso, lavorati a bassorilievo, troviamo scolpiti i Cinque Buddha, Dhyani Buddha, in sanscrito Pancha Buddha, tema ricorrente in moltissime rappresentazioni così popolari in Nepal e non solo, da essere raffigurati ovunque: nei Mandala, negli Stupa e negli Chaitya (piccoli templi), nei cortili e dipinti all’ingresso delle case. I Pancha Buddha hanno un origine antichissima, e sono un’emanazione di Adi Buddha, il principio primordiale; sono la manifestazione di vari aspetti, concreti ed astratti al tempo stesso.

    I Cinque Buddha sono:
    Vairochana, il Buddha, più elevato, rappresentato in bianco, è la figura dominante dei 5, colui che all’interno del Mandala occupa la posizione centrale e simboleggia l’insegnamento, la dottrina e la saggezza assoluta.
    Akshobhya, l’inamovibile, l’imperturbabile, deriva dalla sillaba blu hum – il blu è il suo colore – ed è raffigurato sempre rivolto verso est.
    Ratnasambhava, simbolo dell’elemento terra e della chiarezza della mente, è giallo oro e guarda a sud.
    Amithabha, legato all’ovest, è il Buddha rosso della meditazione, della saggezza libera da preconcetti e giudizi.
    Amogasiddhi, verde, posto a nord ed associato al concetto di presente, è la saggezza che realizza i progetti, capace di comprendere i modi per concretizzare le differenti opportunità che si possono presentare nel corso della vita.

    La Conchiglia della specie Xangus Pyrum, simbolo di purezza e fortuna che protegge dal male, si trova solo nel Golfo del Bengala ed è utilizzata da Induisti e Buddisti in Nepal, India e Tibet per creare i gioielli tradizionali e per decorare i templi.

  • Tradizione Artigianale Etiope | Icona Sacra

    285,00 
    AFGR17

    Bellissima Icona Etiope – in lega di argento – legata alla devozione Mariana. Oggetto utilizzato anche da viaggio per la preghiera, è apribile.
    Nella parte centrale reca un dettagliato dipinto della Madonna con il Bambino in grembo, al lato sinistro è rappresentata la crocifissione, a quello destro Gesù con i fedeli. Appartenenti alla Chiesa Ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei Santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina. Una delle più alte manifestazioni di questa rispettosa arte sono appunto le icone, dipinte da semplici preti e monaci nei monasteri Copti. I soggetti prediletti sono la Madonna, Cristo ed i Santi, tra i quali il più celebrato è San Giorgio, patrono d’Etiopia, raffigurato che combatte il drago. Quella delle icone Etiopi è una pittura assolutamente unica in tutta l’Africa, che nel corso del tempo ha subito influenze così diverse, dalla Bizantina all’Armena, a quella Siriana, Palestinese, Italiana ed Indiana, da renderne esclusivo lo stile, dalle forme armoniche ed in continuo cambiamento. Nel ritrarre questi delicati soggetti sono stati di fatto due i periodi più significativi, un primo di tradizione medioevale, con raffigurazioni piatte, senza prospettiva, con schemi abbastanza rispettati, quali il colore del viso dei santi, o bianco o rosa, e del diavolo, solo nero, ed ancora i buoni ritratti di faccia o al massimo di tre quarti, mentre i malvagi sempre di profilo. In seguito, oltre a rappresentazioni religiose, si iniziarono a dipingere anche temi naturalistici, con vedute legate alla regina di Saba, scene di caccia e conviviali.

  • Tradizione Artigianale Etiope | Icona Sacra

    108,00 
    AFGR18

    Appartenenti alla Chiesa Ortodossa Etiopica, a sua volta congiunta alla chiesa ortodossa orientale, gli Etiopi da secoli professano il loro credo in maniera costante e tenace, narrando in ogni modo gli eventi ed i fatti terreni di Cristo, Maria e dei Santi e di coloro che hanno reso gloriosa tale dottrina. Una delle più alte manifestazioni di questa rispettosa arte sono appunto le icone, dipinte da semplici preti e monaci nei monasteri Copti. I soggetti prediletti sono la Madonna, Cristo ed i Santi, tra i quali il più celebrato è San Giorgio, patrono d’Etiopia, raffigurato che combatte il drago. Quella delle icone Etiopi è una pittura assolutamente unica in tutta l’Africa, che nel corso del tempo ha subito influenze così diverse, dalla Bizantina all’Armena, a quella Siriana, Palestinese, Italiana ed Indiana, da renderne esclusivo lo stile, dalle forme armoniche ed in continuo cambiamento. Nel ritrarre questi delicati soggetti sono stati di fatto due i periodi più significativi, un primo di tradizione medioevale, con raffigurazioni piatte, senza prospettiva, con schemi abbastanza rispettati, quali il colore del viso dei santi, o bianco o rosa, e del diavolo, solo nero, ed ancora i buoni ritratti di faccia o al massimo di tre quarti, mentre i malvagi sempre di profilo. In seguito, oltre a rappresentazioni religiose, si iniziarono a dipingere anche temi naturalistici, con vedute legate alla regina di Saba, scene di caccia e conviviali.

    Questa riproduzione propone la figura di San Giorgio a cavallo da una parte, dall’altra un arcangelo.

  • Bracciale tipico delle genti Banjara – popolo nomade nativo del Rajasthan

    95,00 
    AYB297

    Bracciale in Argento a cerchio rigido che trae il suo disegno dagli originari modelli Rajastani chiamati Khatria/Knatria o Bangri Gokru.
    Questa regione Indiana, a seguito delle numerose invasioni che nel corso del tempo dovette subire, amalgamò nel suo interno diversi popoli e culture che portarono ad una straordinaria vivacità di forme e motivi ornamentali, soprattutto nella gioielleria. Questi bracciali sono tipici delle genti Banjara, popolo nomade nativo del Rajasthan ma ora sparso in tutto il subcontinente Indiano.

  • Rajastan | Bracciale ‘Kathria/Knatria’ o ‘Bangri Gokru’

    108,00 
    AYB296

    Bracciale in Argento a cerchio rigido che trae il suo disegno dagli originari modelli Rajastani chiamati Khatria/Knatria o Bangri Gokru.
    Questa regione Indiana, a seguito delle numerose invasioni che nel corso del tempo dovette subire, amalgamò nel suo interno diversi popoli e culture che portarono ad una straordinaria vivacità di forme e motivi ornamentali, soprattutto nella gioielleria. Questi bracciali sono tipici delle genti Banjara, popolo nomade nativo del Rajasthan ma ora sparso in tutto il subcontinente Indiano.

  • Artigianato Italiano | Pendente – Collana

    20,30  -20%
    AMC147

    Allegra collana realizzata abbinando materiali diversi provenienti da luoghi differenti: i piccoli elementi ed il pendente in vetro Marocchino sono stati accostati a cubi in alluminio riciclato realizzate in Madagascar, il tutto infilato su un grosso filo in lana naturale proveniente dalla zona della Garfagnana.

    La lunghezza è regolabile grazie ai due nodi scorsoi che permettono lo scorrimento del laccio.

  • Artigianato Italiano | Pendente – Collana

    20,30  -20%
    AMC146

    Allegra collana realizzata abbinando materiali diversi provenienti da luoghi differenti.
    I piccoli elementi ed il pendente in vetro Marocchino sono stati accostati a boule in alluminio riciclato realizzate in Madagascar, il tutto infilato su un grosso filo in lana naturale proveniente dalla zona della Garfagnana.

    La lunghezza è regolabile grazie ai due nodi scorsoi che permettono lo scorrimento del laccio.

  • Statuetta Tibetana Amitabha – considerato tra i più antichi Dhyani Buddha

    126,00 
    AYH22SMALL

    Pregiata Statuetta in Ottone originale Tibetana raffigurante Amitabha, considerato uno tra i più antichi dei Dhyani Buddha, colui che rappresenta la compassione.
    Definito come ‘Luce Infinita’, in seguito ai molti meriti che ha acquisito nel corso delle sue innumerevoli vite, grazie a tutte le buone azioni che ha realizzato, vive nel cielo Sukhavati, privo di ogni tensione in una pacifica meditazione.
    La sua figura è legata al colore rosso, quello dell’amore e della compassione, il suo tramite è il pavone ed il suo simbolo il fiore di loto, emblema di nobiltà, apertura e purezza.
    E’ raffigurato nella Samadhi Mudra nel gesto della meditazione, con le due palme delle mani rivolte verso l’alto, una sopra l’altra a formare, con le braccia, un circolo. Tiene la ciotola delle elemosine, segno della rinuncia.
    Quando viene raffigurato sugli stupa è sempre rivolto verso ovest, lato del sole al tramonto, e quindi rosso come il colore a lui attribuito. E’ adorato dai suoi discepoli con la speranza che tramite lui sia possibile la salvezza.
    Riproduzione fedele dell’iconografia classica che lo ritrae, questo delizioso oggetto colpisce per l’eleganza dell’insieme e la ricercatezza dei particolari, come il bellissimo volto dipinto in oro con i dettagli dei lineamenti in contrasto.

  • Cina | Bracciale Vintage Celluloide

    34,60  -50%
    AYB214

    Bracciale a cerchio rigido – spessore 1,3 cm – tipico modello degli anni ’70.
    E’ in celluloide, realizzato come riproduzione di materiali più pregiati quali l’avorio.
    La celluloide nasce negli stati Uniti negli anni ’60 del 1800, ed è un materiale sintetico ricavato dalla combinazione di canfora e nitrocellulosa. Il suo aspetto è lucido, duro ma elastico e flessibile allo stesso tempo, facile da fondere -dandogli quindi forme e dimensioni volute- ed anche da intagliare. Altra caratteristica importante di questo materiale è la possibilità di riprodurre nella lavorazione sostanze naturali assolutamente vietate sul mercato, quali avorio e tartaruga solo per citarne alcuni. Con questa nuova materia plastica si eseguirono gli oggetti più svariati, dalle pellicole cinematografiche a giocattoli, articoli per la casa e sanitari, bigiotteria.
    La produzione di quest’ultima iniziò alla fine dell’800 ma fu dagli anni ’40 del secolo scorso che si incrementò la creazione di gioielli in questa versatile materia.
    Questo bracciale, dalla linea moderna ed essenziale, è una delle forme più amate dalle donne di tutto il mondo: il classico bangle, bracciale rigido, da indossare in qualsiasi momento ed in qualsiasi occasione.

  • Pregevole Collana Zuni feticci Giaietto

    330,00 
    ANAC49

    Pregevole Collana Zuni feticci Giaietto.
    Sono riconoscibili tartarughe, cavalli, pesci, uccelli ed un orso centrale – misura 4 x 1,5 x 1,5 cm -.
    Nella scheda prodotto altre informazioni utilisu richiesta inviamo foto collana indossata.
    E’ realizzata in Giaietto, un mineraloide di origine vegetale, conosciuto anche come Legno Fossile, e piccoli dettagli in Turchese.

  • Croce in argento con catenina

    49,60 
    SX203

    Croce in Argento, simbolo dell’unione con un mondo superiore. L’asse orizzontale infatti rappresenta il mondo terreno, mentre quello verticale rappresenta il mondo spirituale.
    In alcune culture le braccia della croce rappresentano le quattro direzioni in cui il sole si trova nel suo percorso.

    E’ completa di catenina in maglia di argento L.40 cm.

  • Pendente Calendario Azteco Piedra del Sol

    44,50 
    MX2

    Pendente Calendario Azteco Piedra del Sol in argento, di forma circolare e bombata.
    E’ inciso su entrambi i lati con il simbolo della famosa Piedra del Sol azteca, manufatto di grande importanza archeologica.
    Motivo di studio e ricerca da quando è stata scoperta nel 1790 a Città del Messico, la pietra è di fatto un calendario dedicato al Sole, con tutti i suoi movimenti nel corso delle ere, passate e future.
    CALENDARIO AZTECO
    immagini piedra del sol

  • Piedra del Sol Calendario Azteco – Ciondolo Argento

    30,00 
    MX1

    Pendente in argento, di forma circolare e bombata.
    E’ inciso su entrambi i lati con il simbolo della Piedra del Sol Atzeca, manufatto di grande importanza archeologica.
    Motivo di studio e ricerca da quando è stata scoperta nel 1790 a Città del Messico, la pietra è di fatto un calendario dedicato al Sole, con tutti i suoi movimenti nel corso delle ere, passate e future.
    CALENDARIO AZTECO

  • Tessitura a mano su telaio in legno

    CONT01

    In questa scheda ci soffermiamo su una breve descrizione di come e dove vengono realizzati i manufatti in seta e cotone, con provenienza dalla Thailandia, Laos, Cambogia e Birmania.
    Per il cotone e così pure per altri filati tipo la lana – a differenza della seta – il procedimento di lavorazione è più semplice e veloce poichè trattasi di filato più grossolano e facile da gestire, sia pur molto resistente e ben intrecciato a telaio, viene proposto nelle sue fantasie naturali di colore oppure poi stampato sempre artigianalmente con disegni che vanno dal floreale con contaminazioni giapponesi (paese con il quale hanno molti scambi commerciali), al geometrico e di fantasia.

    Di seguito il link alle sciarpe ed altri accessori da noi proposti e disponibili attualmente on line:
    Thailandia, sciarpe e accessori, cotone
    Thailandia, borse

    La seta è la loro materia prima per eccellenza, con la quale data la sua proverbiale leggerezza e sottilissimo spessore vengono esaltate abilità e destrezza di queste popolazioni nel lavorarla e proporla nei colori, tecniche di tessitura ed ora anche nelle fantasie e prodotti realizzati. A tal proposito ci teniamo a sottolineare l’originalità e buongusto sia negli articoli sia nelle fantasie ottenute, frutto della collaborazione con ethnic fashion stylists milanesi che operano in loco per migliorare sempre più design e controllare qualità dei manufatti.
    Il processo di lavorazione inizia con l’allevamento dei bachi che producono i bozzoli dai quali poi si ricavano i filati attraverso una serie di procedimenti lunghi e che richiedono pazienza e perseveranza, sui quali noi non ci soffermiamo anche perchè sono ampiamente descritti in numerose pubblicazioni.
    L’arte del tessere a telaio riguarda sia le donne che gli uomini, coinvolgendo l’intero nucleo familiare; nei villaggi si guadagnano tuttora il reddito producendo su commissione tessuti su vecchi telai di legno tramandati di generazione in generazione, accompagnando tradizione e conoscenza, anche commerciale. Vengono realizzati tessuti in seta con trame e orditi fittissimi ed estramemente robusti; seta punto tela, organza di seta, seta cruda, shantung; molti esperti sostengono che le tessitrici o tessitori thailandesi e le loro sete rappresentano un connubio eccezionale al mondo, e oltre la Thailandia sono coinvolti anche i paesi vicini come il Laos, la Birmania e la Cambogia.
    Thailandia, Laos, Cambogia, Birmania – seta, sciarpe e stole

    Particolare attenzione rivolgiamo anche agli accessori meno diffusi poichè frutto della collaborazione tra eleganza ed esigenze occidentali (prettamente italiane come si faceva riferimento prima) e sapienza manuale locale, facendo ricorso ad abili cucitrici e artigiani.
    Lacci in seta cangiante in tonalità studiate e ricercate o in cotone importato dal Giappone con stupende varianti di colore e fantasia, bracciali e braccialetti – ricordiamo le promesse , dalla Birmania cotone a macramè e grani in argento – collane, spille e persino anelli, tutti realizzati a mano sia nel taglio che nelle cuciture o rifiniture, così come i dettagli in metallo ove necessari.
    Mestieri antichi, ripetutamente insegnati e tramandati, anche se purtroppo le vicende ultime, crisi economica e l’aggravarsi di quella sanitaria a livello mondiale hann0 minato la continuità e professionalità di questi lavoranti, in certi casi scomparsi o ‘disperati’ dalla mancanza di commissioni e lavoro.
    E’ la nota dolente che sta particolarmente investendo questa zona del mondo, che si sosteneva sul reddito prodotto dalle commesse di buyers europei, americani e giapponesi.

    A cura di PM_ethnos Team leader